Martedì, 12 Dicembre 2017
   
Text Size

2011 - Ciaspolada Monte Ragola - 2 Febbraio

Ciaspolata ad "anello" Mte. Zovallo-Mte.Ragola-Prato Bure-Prato Grande

Stupenda e lunga ciaspolata col collega Mauro e l'amico Roby nell'alta Val Nure sull'Appenino Piacentino, alle spalle di Santo Stefano d'Aveto.
La strada che collega Genova al Pso. del Tomarlo Pso. dello Zovallo e' molto lunga e tortuosa, si farebbe prima ad arrivare sulle Alpi Liguri o sulle Marittime ma.......queste localita', credetemi vanno anche un 3 ore di macchina.
Un buon innevamento ci accoglie al Pso. dello Zovallo quindi... iniziamo la lunga salita che ci porta prima Sul Mte. Zovallo. (Ultimo pezzo da affrontare con attenzione in caso di neve dura e per la presenza di roccette che possono presentare un pericolo) poi sulla Vetta del Mte. Ragola. Qui' un vento forte che abbassa la temperatura ci fa scendere velocemente su due immense distese di neve: prima al Prato Bure, poi al Prato Grande. Non ne so dare le dimensioni ma.....sono immensi, veramente immensi. Nel periodo estivo, questi sono, almeno erano, pascoli per centinaia di mucche.
Con molta fatica, causa la neve abbondante, arriviamo al Nuovo Rif. o Baita Mte. Ragola. E' chiuso, peccato. Ci riposiamo e dopo aver mangiato un boccone riprendiamo il lungo ritorno, concludendo il giro ad anello...che sara' lungo. Dal Rif. o Baita, diparte un'altro sentiero verso il Prato Molle...... enorme e Lago Bino. Questa ciaspolata la FAREMO quest'inverno....lo prometto. Naturalmente neve permettendo. Dimenticavo. Ho testardamente voluto salire al Pso. Crocilia per vedere l'ex Dogana Ducale ora Rif. Vincenzo Stoto in versione invernale.

Buona visione. 

il socio Bruno M.                 

/>

Su questo sito usiamo i cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando a navigare sul sito date il vostro consenso ad accettare i cookies. privacy policy.

Accetto cookies per questo sito.