Domenica, 26 Maggio 2019
   
Text Size

2019 - Mte. Zovallo Mte. Ragola

12-01-2019  Anello Mte. Zovallo - Mte. Ragola - Prato Bure Prato Grande - Prato Mollo – Lago Bino

   Un bel giro ad anello fra l'alta Val Ceno e l'alta Val Nure in una bella giornata di sole in compagnia di Carlo e Francesco. Gita a me familiare e conosciuta pure al nostro gruppo. Dalle basse temperature della Val d'Aveto (-11,5°) ai 0° del Pso. dello Zovallo dove abbiamo lasciato l'auto e poi...su verso l'evidente sentiero che porta nella faggeta...poi sulla ventosa dorsale sino al traliccio ed alla palina segnaletica, dove ha inizio la salita al Mte. Zovallo. Seguendo le due “tacche” bianca e rossa e “giocando”, verso la vetta, fra divertenti ma facili “passaggi” aerei sulla ofiolitica roccia,  abbiamo oltrepassato la panoramica vetta dello Zovallo e di buon passo verso la vetta del Mte. Ragola fra begli esemplari di Pino mugo. Qualche foto ed un po' di te' caldo ad una temperatura di + 2° (incredibile inversione termica) poi giu' verso il Prato Bure calpestando “volutamente” qualche lingua di neve. La presenza di orme e fatte di lupo ci confermano la presenza di questo meraviglioso animale. E' un buon segno, per il nostro territorio, anche la presenza di una lepre...che ci scappa proprio davanti a noi. Proseguiamo e raggiungiamo, seguendo il Rio ora ghiacciato, Prato Grande “accolti” da un angolo picnic ricavato ai fini della faggeta. Sara' il posto, la giornata, la compagnia, oltre all'assenza di vento che...e' partita la “fiamma”...ci siamo accesi un bel fuocherello...il fuoco riunisce, unisce, riscalda ed il suo fumo “profuma”. Fantastico. Questa piacevole “atmosfera” ci ha rallentato quindi, a “fuoco (ben) spento” e a pancia piena, siamo ripartiti verso il Lago Bino percorrendo l'ampio sterrato che passa davanti alla Baita Mte. Ragola. Il ritorno al Pso. dello Zovallo e' avvenuto percorrendo lo sterrato che scende a Pertuso poi, al bivio abbiamo riguadagnato quota arrivando al Pso. del Tomarlo terminando il bellissimo giro ad anello felici e contenti. L'escursione ci ha impegnato per circa 6 ore in tutta tranquillita'. Buona e visibile segnaletica (senza neve). Rifornimento acqua...fonte ben visibile, sulla sinistra, lungo la S.P., ad alcune centinaia di metri prima dell'ampio posteggio.
Come sempre le foto.
Il socio Bruno M.

/>

Su questo sito usiamo i cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando a navigare sul sito date il vostro consenso ad accettare i cookies. privacy policy.

Accetto cookies per questo sito.