Venerdì, 19 Aprile 2019
   
Text Size

2019 - Dorsale Val Borbera - Val Curone

09-03-2019    Dorsale Val Borbera - Val Curone
Anello Caldirola (Villaggio la Gioa)-Monti Gropa'-Pana'-Cosfrone-Bocca di Crenna-Prenardo-Chiappo-Caldirola (Villaggio la Gioia)

Ritorno sulla dorsale Val Borbera-Curone, questa volta per un nuovo itinerario ad “anello” partendo da Caldirola.
Col gruppo eravamo partiti (e ritornati) da Pobbio Superiore, paesino della Val Borbera, ricordo con neve.
Volevo rifare questa gita ma da un'altro versante, l'occasione di parlarne a Carlo e lui, che conosce bene la Val Curone, ha organizzato questa bella giornata. Parto con gli amici Roberto e Carlo, dal piazzale antistante la Seggiovia di Caldirola (Villaggio La Gioia a 500 mt. dopo Caldirola), con una fresca e bella giornata di sole risaliamo la pista da sci, ora in erba, e senza seguire alcun sentiero o segnavia arriviamo sulla dorsale e sul Mte. Gropa', all'arrivo della seggiovia. Proseguiamo seguendo l'itinerario n° 200 lasciando lo sterrato in prossimita' di alcuni cartelli con frecce che indicano, a destra, sia lo stretto sentiero che un tratto di pista per MTB. Comunque manteniamo la destra...la staccionata sara' il nostro secondo segnavia.
Siamo felici e la gioia di vivere questa giornata ci carica di un'energia particolare...in poco tempo risaliamo la ripida dorsale del Mte. Pana', quella del Cosfrone e su sino alla vetta del Mte. Gropa' fra una fresca tramontana che rende la temperatura a +2°. Dopo le solite foto di rito, e dopo aver “contemplato” un panorama a 360°, scendiamo alla Bocca di Crenna dove, di ritorno dal Mte. Chiappo proseguiremo su sterrato seguendo l'itinerario 108 sino alle stalle di Salogni. La vetta del Mte. Chiappo e' ancora distante, alcuni zuccheri con un sorso d'acqua ci danno l'ultima “carica” prima di arrivare un po' “affamati” sulla vetta erbosa del Mte. Chiappo...confine amministrativo fra le Regioni Emilia Romagna-Piemonte e Lombardia.
Le panche all'esterno del Rifugio Mte. Chiappo (chiuso) ci rendono comodo il pasto (ne avevamo bisogno). Dopo le foto e gli ultimi sguardi sul bel panorama, (si vedeva la punta del Mte. Pisanino) scendiamo alla Bocca di Crenna poi alle stalle di Salogni che superiamo seguendo ora il largo sentiero n°113 che ci portera' al Rifugio Orsi. Un posto bellissimo, ben curato e molto tranquillo al punto che ci siamo fermati a mangiare e a goderci gli ultimi raggi di sole e poi giu' al Villaggio seguendo il sentiero 106.

NOTE: stupendo giro escursionistico ad anello, “molto lungo” che ci ha impegnati per ore 08,15 con soste. 
Richiede un buon allenamento...portarsi acqua. 
Foto a seguito.

Il socio Bruno M.

/>

Su questo sito usiamo i cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando a navigare sul sito date il vostro consenso ad accettare i cookies. privacy policy.

Accetto cookies per questo sito.