13/12/2020 Monte Penello dalla Colla del canile (Praglia)

E' il nostro amato Appennino che ci vede protagonisti di questa ultima gita. Parto dalla Colla del Canile (bivio a sinistra, palina segnaletica Via al Monte Penello, al termine della salita della SP N° 4) con Eugenio e Nadia; fa freddino ed il terreno e gelato. Seguiamo su neve l'ondulato e largo sterrato sino al Colle Gandolfi, saliamo poi il breve tratto di dorsale sino al Bivacco Zucchelli/Bruzzone fra panorami veramente unici. Non ricordo di aver mai visto, cosi nitidamente, sia il Cervino che il Rosa , oltre alla “gola della Val di Susa” con a destra il Rocciamelone. Un sorso di te' e giu' a Sud verso il Colle della Baiarda con un caldo che inizia a farsi sentire. Dal Colle svoltiamo a sinistra (no cartelli segnaletici) verso “u cian de figge” su di un sentiero in parte “coperto” da vegetazione, ma transitabile. Non arriviamo au Cian de Figge ma al bivio prima dove la segnaletica, quasi nascosta, indica Bivacco; con un angolo acuto svoltiamo a sinistra sino al bivio con l'ex strada sterrata (sono salvi e ancora visibili i lunghi e meravigliosi “muri a secco”) poi “scendiamo” a destra per raggiungere, a sinistra, il Bivacco Paganetto. Dopo un breve “ristoro” ripartiamo seguendo quello sterrato che ci portera' dapprima all'area pic-nic poi sul pianoro di fronte al Mte. Penello. Lasciamo la salitella verso i due Bivacchi per prendere a destra il largo sentiero, ora ricoperto di neve, segnato da una X rossa che ci porterà al Colle Gandolfi poi alle macchine a conclusione di una bellissima gita che ci ha impegnati per circa ore 06,30 con soste.

Foto a seguito.

Il socio Bruno M.

ozio_gallery_nano


Gestione Privacy